Pegging: una pratica inusuale e particolare, che molti uomini non gradiscono, ma che potrebbe essere fonte di un intenso piacere!

Il pegging è una pratica sessuale in cui la donna, indossando uno strap-on dildo, effettua una penetrazione anale nell’uomo. Per questo motivo il pegging non viene visto di buon occhio da parecchi uomini, in quanto  viene associato ad una mancanza di virilità e ad un atto di sottomissione. Invece, se si ha la mente aperta, questa pratica potrebbe essere fonte di parecchio piacere sia per l’uomo che per la donna. Come ormai tutti sanno infatti, l’uomo può provare piacere nell’essere penetrato, poiché vengono stimolati ano, retto e prostata, ed è quindi in grado di raggiungere un intenso orgasmo anale.

come praticare il pegging

Per praticare il pegging la donna deve indossare uno strap-on dildo lubrificato. Il dildo può essere anche essere a doppia punta: in questo modo la donna potrà autopenetrarsi e stimolare il clitoride e raggiungere l’orgasmo insieme all’uomo. È molto importante lubrificare molto il dildo e la zona anale, in modo da avere meno difficoltà nel corso del rapporto. Inoltre, l’ano dell’uomo nel corso dei preliminari va stimolato, con le dita o attraverso il rimming, così da rilassarlo e dilatarlo. Per provare più piacere, la donna può utilizzare un vibratore posto sotto al dildo, vicino al clitoride.

Come si prova piacere attraverso il pegging?

Innanzitutto, il piacere è provocato da un fattore psicologico: è una fantasia erotica che si realizza, una trasgressione, un’inversione dei ruoli. La donna psicologicamente si sente dominatrice, l’uomo dominato. A livello fisico invece, la donna prova piacere con la pressione del pube sui glutei dell’uomo, attraverso il dildo a doppia punta o con l’aggiunta di un vibratore. L’uomo invece prova piacere con la stimolazione anale e della prostata, riuscendo a raggiungere così l’orgasmo.

Curiosità: In alcune tradizioni orientali il pegging è considerato un portafortuna per la donna. Più la donna prova eccitazione e piacere durante questa pratica, più ella sarà fortunata.